Politicians and Election, Vote in Freedom, Actively Participate in Democracy, Vote for Change, Online referendum
left right close

Paolo Ferrero

> Italy > Politicians > Partito della Rifondazione Comunista > Paolo Ferrero
Paolo Ferrero is ready for your opinion, support and vote. Vote online NOW!
PRC
 
photo Paolo Ferrero

Paolo Ferrero - for

Il Segretario nazionale del Partito della Rifondazione Comunista. | An Italian politician, the leader of the Communist Refoundation Party.
 NO! Paolo Ferrero

Paolo Ferrero - against

Fare clic su, se non supportano Paolo Ferrero. Dire perché. | Click, if you do not support this candidate. Say why.

Online election results for "Paolo Ferrero" in graph.

graph
Graph online : Paolo Ferrero
Full functionality only if Javascript and Flash is enabled
> Paolo Ferrero >

Biography

[+] ADD

ITA:

 

Paolo Ferrero (Pomaretto, 17 novembre 1960) è un politico italiano, Ministro della Solidarietà Sociale del Governo Prodi II dal 17 maggio 2006 al 8 maggio 2008. È segretario di Rifondazione Comunista dal 27 luglio 2008.

 

Ingresso nel Partito della Rifondazione Comunista

Dopo lo scioglimento di DP nel Partito della Rifondazione Comunista (PRC), Ferrero ne diviene capogruppo consiliare a Torino. Nel Congresso del 1994 presenta una mozione di sinistra che considera un errore l'alleanza dei progressisti. Questa mozione, firmata anche da Giovanni Russo Spena, l'ex Segretario di DP, Livio Maitan e Giovanni Bacciardi darà vita ad una minoranza interna al partito che nel IV Congresso del 1996 andrà a sostenere la mozione del segretario, Fausto Bertinotti. Dal 1995 al 2006 fa parte della Segreteria nazionale di Rifondazione; è stato responsabile del Dipartimento associazionismo e movimenti e successivamente dell'Area lavoro, economia e diritti sociali.

 

2006-2008: Parlamentare e ministro del Governo Prodi II

Alle politiche del 2006 viene eletto per la prima volta deputato del PRC, nella circoscrizione Piemonte II, carica che ha lasciato il 6 giugno 2006, venendo sostituito da Anna Maria Cardano. Il 17 maggio 2006, con la formazione del secondo governo Prodi, viene nominato Ministro della Solidarietà Sociale, con delega in materia di politiche sociali, politiche delle migrazioni, contrasto alle tossicodipendenze e Servizio civile nazionale. Come Ministro Ferrero nomina la ex-terrorista delle Brigate Rosse Susanna Ronconi componente della Consulta Nazionale delle tossicodipendenze . Il 2 marzo 2007 si apprende che il ministro è indagato. Il reato ipotizzato dalla Procura di Roma, secondo quanto scrive il Corriere della Sera, sarebbe quello di abuso d'ufficio. Il 18 febbraio 2008 si dichiara nettamente contrario all'indipendenza autoproclamata del Kosovo: è l'unico ministro del governo a prendere questa posizione.

 

Segreteria Ferrero

Tra le principali innovazioni della segreteria Ferrero l'unità con le altre forze comuniste, in particolare il PdCI, culminata nella Lista Anticapitalista presentata alle elezioni europee del 2009, e il cosiddetto "Partito Sociale". La segreteria Ferrero si caratterizza anche per una collaborazione con l'Italia dei Valori, partito col quale il PRC raccoglie le firme per il referendum abrogativo del cosiddetto Lodo Alfano (poi cassato dalla Corte Costituzionale), inoltre entrambi i partiti hanno aderito al "No Berlusconi Day" del 5 dicembre 2009.

 

Il 17 febbraio 2010 viene annunciata la sua candidatura alla Presidenza della Regione Campania per la Federazione della Sinistra in alternativa ai candidato del PdL e ad quello di PD e IdV: Ferrero e la sua lista hanno ottenuto però solo l'1,35%. Il 3 maggio 2010 ha ripreso il suo vecchio posto di lavoro presso la Regione Piemonte come impiegato dopo 15 anni di aspettativa. Il 4 dicembre 2011 il Comitato Politico Nazionale uscito dall'ottavo congresso nazionale lo riconferma Segretario nazionale con 100 voti a favore, 12 contrari e 6 astenuti.

 

Elezioni Politiche 2013

Nel 2013, per le elezioni politiche, Ferrero è candidato nella lista Rivoluzione Civile di Antonio Ingroia.

 

fonte

 

 

ENG:

 

Paolo Ferrero (born 17 November 1960 in Pomaretto, Piedmont) is an Italian politician, member of the Communist Refoundation Party and former Italian Minister of Social Solidarity in the Prodi II Cabinet.

 

Ferrero was born in Pomaretto, in the province of Turin.

 

A former FIAT worker, he started his political commitment at the age of 17, joining the Proletarian Democracy party. Unlike the majority of his party, Ferrero is religious and is a member of the Waldensian Evangelical Church and was the leader of the youth evangelical Waldensian federation before fully entering politics in 1987. He served as Turin city councillor from 1993 to 1997. He has two children, aged 18 and 12.

 

Ferrero is relatively new to national politics, as he was first elected as Member of Parliament in 2006. Prior to his appointment, in 2006, to the cabinet of Prodi, he was responsible for the Communist Refoundation Party's social, economic and labour department. He is responsible for social policy, national civil service, non-EU immigrants and drug-related policies.

.

 

On 27 July 2008 Ferrero was elected secretary of the Communist Refoundation Party, winning over the other major candidate Nichi Vendola.

 

source

14th November 09

updated: 2013-02-15

ElectionsMeter is not responsible for the content of the text. Please refer always to the author. Every text published on ElectionsMeter should include original name of the author and reference to the original source. Users are obliged to follow notice of copyright infringement. Please read carefully policy of the site.

If the text contains an error, incorrect information, you want to fix it, or even you would like to mange fully the content of the profile, please contact us. contact us..


 
paolo ferrero brigate rosse, funzioni ferrero, vi piace paolo ferrero, paolo ferrero polls italy, paulo ferreiro biografia, paolo ferrero marketing and more...
load menu